Cubi di Rubik e Navigatori per Orientare il Mento verso la democrazia. E titoli a caso, sì

Prometto di smetterla con le prove templetesche (termine tecnico). In realtà mi innervosisco con i codici tra un disegno e l’altro. Così giusto per tenermi in allenamento. A me piace proprio innervosirmi. Mi rilassa e non è mica un controsenso. Trattenere tutto e poi esplodere. Implodo pure eh. Quasi lo preferisco ma esplodere mamma mia è più coreografico. Quelle scintille accecanti che atteriscono i passanti. Ammesso che in casa ci siano dei passanti. Non esplodo mai in pubblico questo è chiaro. E quindi devo prima inventarmi dei passanti e poi.

Insomma è una mattina difficile anche questa. Sono gli stessi giorni che ho immaginato sognando tutta la vita. Mi si dicono cose che mai avrei creduto di meritare e nascono progetti che se prima albergavano in qualche stanza nascosta del mio albergo neuronale adesso sono proprio alla reception. Mi chiama la portineria dicendo ” Iaia, il tuo sogno numero dodici è qui. Vuole salire? cosa dico? “

Una cosa l’ho imparata. Non dico che scendo io. Che ci vediamo dove si serve la colazione. Che forse è meglio vedersi un altro giorno. Dico risoluta “ok . Fallo salire”.

E’ uno sforzo sovrumano aprire la porta e mostrarmi come sono. A volte appena sveglia con la voglia di sparire e a volte saltellante con la voglia di uscire e abbracciare il mondo in una comunione schizofrenica.

E’ democratico questo template ammesso che io sappia esattamente cosa democratico sia;  non capendo bene neanche se la sinistra è esattamente sinistra e viceversa. Quando ero davvero piccolissima Laura mi ha detto ” devi ricordarti la mano con la quale disegni. Quella è la destra”. La mia risposta ” ma io disegno sia con la destra che con la sinistra” era già preludio di confusione direzionale? E soprattutto dove si compra un navigatore capace di darti un orientamento che non sia necessariamente un affarino che orienta il tuo mento.

Mi è stato recentemente detto che leggermi è fare un giro sulle montagne russe. Che scoppia il mal di testa. A volte viene pure da vomitare ma a volte ti ci diverti pure a girare. E’ che io non penso e questo si sa. Il fatto è che mai sono tornata indietro ad una frase. Ticchetto come fosse un vomito. Velocissimamente da far paura e poi smetto. All’improvviso. Il Nippotorinese si spaventa. Perchè lo faccio in maniera spaventosamente concentrata in pochi minuti.

E sono le volte che sono più vera. Come stamattina. Sono passati quatro  minuti e io sono qui solo per dirvi che il template è democratico perchè riesce a mettere più post sulla stessa linea. Non mettendo in risalto nessuna delle tonne perchè nessuna lo è. Che siamo uguali e che non ci sarà mai impegno ma solo voglia. Che è confronto e non gara. Che non ci si deve preoccupare crogiolandosi sull’ ” avrò qualcosa da interessare da dire? “. Perchè anche “oggi faccio la pasta al sugo” è interessante.

E che si ricomincerà esattamente da dove si è finito. Come quello che dovrebbe essere poi l’amicizia. Vera.

Ecco. Per dire che io qui mi sforzerò di essere così. Vera. Senza tornare indietro e cancellare soltanto quando quel verbo intransitivo scapperà. E adesso vado ad uscire i cornetti dal forno 😀

Buona Giornata Tonne.

Comunicazioni interne pubbliche chequisifaunpocomecipareepiace: Se mi date delle piccole Autobiografie alla voce About tolgo quell’orrendo Under Costruction che mi prova fastidi immensi

(l’idea di scegliere l’articolo nella home, cliccare sopra il titolo e vedersi aprire singolarmente il delirio o pseudotale è una cosa che mi provoca ilarità quasi preoccupante. Qualcuna che si esalta con me? mentite perfavore. Il disegno nell’header è un esempio pacioccato in tre nano secondi. Vi piacerebbe l’idea che mettessi tutti gli oggetti che poi rappresentano in toto le tonne multitasking? )

( ma si accenterà nell’header?)

(devo necessariamente mettere foto a caso perchè i post senza immagini sono motivo di esaurimento nervoso. Ahem. Ulteriore esaurimento nervoso, sì)

( ma sapete che forse questo template non mi piace per nulla?)

 

Annunci

Informazioni su Iaia

Una che disegna, scrive, fotografa e cucina ma non fa bene nessuna delle quattro cose.

Pubblicato il 22 gennaio 2011 su Bla Bla Bla, Buongiorno. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 11 commenti.

  1. Ok! Veniamone a capo! A me, personalmente, piace tutto! Di più di tutto il fatto di avere più post insieme! Il fatto di post senza foto, cioè i miei ad esempio, provvederò quanto prima. E poi….prepara i pasticcini ed il te per tutti i sogni numero qualcosa che stanno per citofonare!!!!

  2. Giuliamia mi hai fatto venire un’idea niente male per i post!
    A me non dispiace questa disposizione perchè è democratica sì però di nuovo non si leggono le autrici degli articoli. Tanto lo so che entro domani massimodopodomani avrai trovato qualcosa di ancora più geniale. 😀

  3. A me l’header piace parecchio. Per il resto delle cose che scrivi sulla pagina non c’ho capito una cippalippa ma mi fido

  4. Mi piace il template, è facile da capire, sono per le cose semplici.
    Per autobiografia, intendi una per ciascuna tonna ?

  5. dunque, a me il template piace, cioè l’header (che si accenta apostrofa si abbiamo deciso ora e il mondo si adegui)
    però non capisco sta cosa di più post, io sempre uno ne vedo….
    una favore grandissimo però tesoro, siccome siamo giovani si sa ma qualcuna (IO) meno, aumenta la grandezza dei font, di commenti e delle barre dei link ecc perchè non vedo un kaiser -.-
    e gli occhiali bifocali non mi donano

  6. carina l’homepage così!!! è la prima volta che vedo una roba del genere! certo le Tonne si distinguono sempre… 😀
    i disegnini nell’header mi piacciono, il font un po’ meno che lo trovo poco leggibile, ma dato che l’hai fatto in un nanosecondo la prima volta che hai tempo di dedicargliene 3 farai di sicuro un capolavoro 🙂
    Paola

  7. uhhhh nuovo templateeee nuove cose nuovo tutto ahhhhh sono indietro uff, aiutatemi!

    mi sfugge l’ordine dei post… mm.. mi concentro meglio! in ogni caso sono a favore dello sperimentare!
    ok per foto foto foto sui post, fa molto magazine, e io con questo nome penso sempre ai magazine..oh.. che ci vuoi fareeeeeee!

  8. beeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeello!

    iaiuccia bedda!
    Credo che ogni tonna abbia giàscritto una piccola autobiografia nel gruppo sul facebook, potresti prendere quelle da lì (ammesso che sia possibile ripescarle tra i millemilapost che pubblichiamo ogni giorno!!!).

    • Beh forse quelle erano un po’ troppo personali…alcune di noi hanno scritto cose parecchio private 🙂
      Magari è meglio se ognuna la manda direttamente a Giulia 🙂
      Paola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: